Curricolo verticale d’Istituto

anno scolastico 2016\2017

IL CURRICOLO

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DEL PRIMO CICLO
Secondo le Indicazioni Nazionali per il Curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione
“…occorre realizzare una Scuola per tutti, una Scuola su misura, adatta alla mentalità dei singoli, rispondente alle diverse forme delle intelligenze, in grado di rendere capace l’individuo del maggior rendimento possibile”. E. Claparède

Il paesaggio educativo è diventato estremamente complesso.

Il Primo Ciclo d’Istruzione comprende la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di Primo Grado. E’ un arco di tempo che va dai 6 ai 14 anni e rappresenta una tappa importante nella maturazione della personalità e del proprio “progetto di vita”, poiché pone le basi per significativi traguardi educativi, culturali e professionali. L’alunno andrà ad acquisire gradualmente quelle competenze indispensabili per continuare ad apprendere a scuola e successivamente nella vita.
In tale prospettiva la scuola del I ciclo privilegia questi elementi:

  • –  accompagna l’alunno nell’elaborare il senso della propria esperienza educativa;
  • –  promuove l’alfabetizzazione culturale di base che include quella strumentale e la potenziaattraverso i linguaggi e i saperi delle varie discipline;
  • –  pone le basi per la pratica consapevole della Cittadinanza e per una prima conoscenza dellaCostituzione; si organizza come ambiente di apprendimento garantendo il successo formativoper tutti gli alunni.
    Il curricolo del Primo Ciclo si articola attraverso le discipline, in una prospettiva che deve sempre tendere all’unitarietà del sapere intesa come capacità di comporre le conoscenze acquisite in un quadro organico e dotato di senso.
    Nello specifico il curricolo del I ciclo è stato elaborato seguendo questo impianto: per ciascuna disciplina sono stati declinati gli OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (per ogni classe) nel rispetto degli INDICATORI riportati nelle Indicazioni nazionali e sono stati fissati i TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE per garantire una CONTINUITA’ VERTICALE DEL CURRICOLO.

FINALITA’

FINALITÀ GENERALI

Il cuore didattico del Piano dell’Offerta Formativa è il CURRICOLO, predisposto dalla comunità professionale nel rispetto degli orientamenti e dei vincoli posti dalle Indicazioni ministeriali; la sua elaborazione è il terreno su cui si misura concretamente la capacità progettuale dei tre Ordini di scuola. Nello specifico ogni singola Istituzione scolastica è chiamata a prendere decisioni di tipo didattico ed organizzativo, a elaborare specifiche scelte in relazione a contenuti, metodi, organizzazione e valutazione, con particolare attenzione alla continuità del percorso educativo dai tre ai quattordici anni, nell’arco del quale si intrecciano e si fondono i processi cognitivi e quelli relazionali.

In tale scenario, il curricolo è stato organizzato nel rispetto delle finalità qui di seguito riportate.

La scuola nel nuovo scenario

– Promuovere la capacità degli studenti di dare senso alla varietà delle loro esperienze, attraverso l’apprendimento ed il saper stare al mondo.

– Promuovere l’interazione tra famiglia e scuola, tra scuola e territorio e tra culture diverse. – Sviluppare negli studenti un’identità consapevole ed aperta nel riconoscimento reciproco.

– Formare la persona sul piano cognitivo e culturale.

– Offrire occasioni di apprendimento dei saperi, dei linguaggi culturali di base, del linguaggio dei media e della ricerca multidimensionale.
– Favorire l’acquisizione di strumenti di pensiero per apprendere a selezionare le informazioni.
– Promuovere l’elaborazione di metodi e di categorie per intraprendere itinerari personali.

– Favorire l’autonomia di pensiero.

Centralità della persona

– Promuovere un’azione educativa incentrata sulla globalità della persona in tutti i suoi aspetti: cognitivi, affettivi, relazionali, corporei, estetici, etici, spirituali, religiosi.

– Costruire la scuola come luogo accogliente e formare la classe come gruppo in cui promuovere legami cooperativi che consentano di gestire i conflitti.
– Fornire gli strumenti per “apprendere ad apprendere”, per costruire e trasformare le mappe dei saperi.

– Elaborare strumenti di conoscenza per comprendere i contesti naturali, sociali, culturali, antropologici. Curricolo di Scuola dell’Infanzia e Primaria.

Per una nuova cittadinanza

– Insegnare le regole del vivere e del convivere.
– Proporre un’educazione che spinga a compiere
scelte autonome e feconde.
– Costruire un’alleanza educativa con i genitori.
– Favorire una stretta connessione di relazioni con il territorio.

CAMPI DI ESPERIENZA

I discorsi e le parole

La conoscenza del mondo

Il sé e l’altro

Il corpo e il movimento

Immagini suoni colori

DISCIPLINE

Italiano Inglese

Matematica Scienza

Tecnologia

Storia Geografia

Cittadinanza e Costitituzione

Religione

Educazione fisica

Arte e Immagine Musica

PRIMARIA

INFANZIA

Nucleo fondante

Traguardi per il raggiungimento delle competenze

“I discorsi e le parole”

L’alunno comunica e si esprime correttamente in lingua italiana. Racconta, inventa, ascolta e comprende le narrazioni e la lettura di storie.

Racconta e descrive situazioni ed esperienze vissute attraverso il linguaggio verbale e iconico.

Esplora e sperimenta le prime forme di comunicazione attraverso la scrittura e l’ utilizzo di nuove tecnologie .

Ascolto e parlato Lettura e comprensione Scrivere
Riflessione linguistica

•L’ alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e insegnanti formulando messaggichiariepertinenti.

• Ascolta e comprende testi orali di vario tipo individuandone il senso globale e/o le informazioni principali, secondarie, esplicite ed implicite, nonché i nessi causali e temporali.

• Usa correttamente le più importanti convenzioni ortografiche; riconosce le funzioni dei principali segni di punteggiatura. Comprende il significato di parole nuove e le riutilizza.

•Organizza il contenuto della comunicazione scritta secondo i criteri di logicità e successione temporale.

primaria Infanzia

Nucleo fondante

Traguardi per il raggiungimento delle competenze

Campi di esperienza
“La conoscenza del mondo”

L’alunno scopre e sperimenta lingue diverse.
• Integra l’uso della lingua con linguaggi non verbali.

•Concilia l’acquisizione spontanea con un apprendimento progressivamente più sistematico.

• Diventa gradualmente consapevole del suo impiego.

Ascolto (comprensione orale)
Parlato (produzione e interazione orale)

Lettura (comprensione scritta) Scrittura (Produzione scritta)

L’alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari.

•Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto.

•Interagisce nel gioco, comunica in scambi di informazioni semplici e di routine,
anche inmanieramnemonica.

•Svolge compiti seguendo le indicazioni date in lingua straniera, ed individua alcuni elementi culturali tra forme linguistiche
ed usi della lingua straniera.

primaria Infanzia

Nucleo fondante

Traguardi per il raggiungimento delle competenze

Il sé e l’altro
La conoscenza del mondo

•Il bambino sviluppa il senso dell’identità personale e familiare conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e le mette a confronto.

•Organizza la vita quotidiana conciliando dovere- bisogno (comprensione del senso di responsabilità.)

• E’ consapevole dei propri diritti e doveri, delle regole del vivere insieme e del rispetto delle cose e dell’ ambiente.

Uso delle fonti
Organizzazione delle informazioni Strumenti concettuali
Produzione scritta e orale

•L’alunno riconosce ed esplora in modo via via più approfondito le tracce storiche presentinel territorio.

•Si orienta lungo la linea del tempo, organizza le informazioni e le conoscenze individuando le periodizzazioni.

• Produzione ed utilizzo di grafici, tabelle, scritti, mappe concettuali, carte storiche, con l’utilizzo del lessico specifico per raccontare e scrivere fatti storici.

primaria Infanzia

Nucleo fondante

Traguardi per il raggiungimento delle competenze

Il sè e l’altro

  • •Il bambino riflette, si confronta, discute con gli adulti e con altri bambini.
  • Ha il senso dell’identità e la consapevolezza delle proprie esigenze
  • Riconosce il senso di appartenenza alla famiglia e alla comunità
  • Sa riconoscere diritti e doveri propri e degli altri
  • Si render conto che esistono punti di vista diversi dal suo
  • Sa giocare, ascoltare, dialogare e progettare giochi in modo
  • creativo con gli altri bambini
  • Riconosce le regole e chi è fonte di autorità

Conoscenza e rispetto delle regole della convivenza civile

Conoscenza e rispetto della realta’ ambientale

Conoscenza e comprensione delle regole e delle forme della convivenza democratica e dell’organizzazione sociale

  • L’alunno continua la costruzione del senso di legalità, iniziata nella scuola dell’Infanzia , sviluppando l’etica della responsabilità.
  • Inizia a conoscere la Costituzione della Repubblica italiana ed impara a riconoscerne i principi.
  • Conosce alcuni articoli fondamentali della Costituzione italiana
  • Conosce e applica le regole fondamentali per poter interagire con i compagni e gliadulti nel pieno rispetto della convivenza civile

primaria Infanzia

Nucleo fondante

Traguardi per il raggiungimento delle competenze

Il corpo in movimento

•Il bambino si muove consapevolmente nello spazio sapendosi orientare sulla base di indicazioni verbali .

Sa riconoscere la propria posizione, quella degli altri e quella degli oggetti nello spazio vissuto rispetto a diversi punti di riferimento.

Orientamento
Linguaggio della geo-graficita’ Paesaggio
Regione e sistema territoriale

•L’alunno si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche usando riferimenti topologici e punti cardinali.

•Individua i caratteri che connotano i vari paesaggi con particolare attenzione a quelli italiani.

• Legge una carta geografica fisica con relativa legenda -individuando gli aspetti naturali e antropici dei vari ambienti.
•Comprende l’importanza di avere un comportamento corretto nei confronti dell’ambiente al fine di tutelarne l’integrità (cenni di ecologia)

•Conosce le regioni italiane e le loro caratteristiche.
Consce i problemi relativi alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale e

ambientale

primaria Infanzia

Nuclei Fondanti

Traguardi Per Lo Sviluppo Delle Competenze

La conoscenza del mondo

  • Il bambino raggruppa e ordina oggetti e materiali secondo criteri diversi, ne identifica alcune proprietà,confrontaevalutaquantità;utilizzasimboliperregistrare;esegue misurazioniusando strumentiallasuaportata.
  • Individua posizioni di oggetti nello spazio; esegue correttamente un percorso sulla basedi indicazioniverbali

Numeri

Spazio e figure

Relazioni, dati e previsioni

  • L’alunno esegue con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e valuta l’ opportunità di ricorrere a strumenti per operare nella realtà.
  • Riconosce e utilizza rappresentazioni diverse di oggetti matematici (numeri decimali, frazioni, percentuali,scalediriduzione)
  • Percepisce ,descrive e rappresenta relazioni spaziali ,forme e strutture che si trovano in natura o che sono state create dall’ uomo ,utilizzando in particolare strumenti per il disegno geometrico (riga, compasso squadra ).Ricerca dati per ricavare informazioni e costruisce tabelle e grafici.
  • Riesce a risolvere facili problemi utilizzando strategie diverse .
  • Utilizza il gioco degli scacchi per rafforzare la logica e calcoli matematici .(laboratorio di scacchi)
  • Costruisce ragionamenti formulando ipotesi, sostenendo le proprie idee e confrontandosiconil puntodivistadeglialtri.

Primaria Infanzia

Nuclei Fondanti

Traguardi Per Lo Sviluppo Delle Competenze

Il corpo e il movimento La conoscenza del mondo

  • Il bambino vive pienamente la propria corporeità, matura condotte che gli consentono unabuonaautonomianellagestionedellagiornataascuola.
  • Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo, le differenze sessuali e di sviluppoe adottapratichecorrettedicuradisé,diigieneedisana alimentazione.
  • Osserva con attenzione gli organismi viventi e i loro ambienti, i fenomeni naturali, accorgendosideilorocambiamenti

Oggetti, materiali e trasformazioni

Osservare e sperimentare sul campo

L’uomo, i viventi e l’ambiente

  • L’alunno sviluppa atteggiamenti e modi di guardare il mondo che lo stimolano a cercare spiegazioni ed esplora i fenomeni con un approccio scientifico.
  • L’ alunno osserva e descrive lo svolgersi dei fatti, formula domande ,anche sulla base di ipotesi personali, propone e realizza semplici esperimenti.
  • Riconosce le principali caratteristiche degli organismi vegetali e animali
  • Ha consapevolezza della struttura e dello sviluppo del proprio corpo, nei suoi diversi organi e apparati ne riconosce e descrive il funzionamento ed ha curadella sua salute

Primaria Infanzia

Nucleo fondante

Traguardi per il raggiungimento delle competenze

Imparare ad ascoltare “l’ambiente circostante”

Imparare “ la musica come linguaggio”

Sviluppare la capacità creativa

  • Ascoltare e riconoscere suoni e rumori degli ambienti circostanti in relazione alle proprie esperienze;
  • Discriminare suoni e rumori naturali ed artificiali;
    Scoperta del movimento corporeo e della propria voce come mezzo espressivo;Esplorazione del primo alfabeto musicale con simboli per codificare i suoni ascoltatie riprodurliconlavoceostrumenti;
  • Sperimenta e combina elementi musicali di base producendo sequenze sonoro-musicali
  • Esplorare le possibilità informatiche per la creazione di prodotti pluridisciplinari.

Ascoltare, analizzare rappresentare

fenomeni sonori e linguaggi musicali.

Esprimersi con il canto e la musica

• Utilizzare la propria voce, gli strumenti musicali e le nuove tecnologie a disposizione inmodo consapevoleecreativo;

Valutare aspetti funzionali ed estetici in brani musicali di vario genere e stile, in relazioneal riconoscimentodiculture,ditempieluoghidiversi,

Rappresentare gli elementi basilari di brani musicali e di eventi sonori attraverso sistemi simboliciconvenzionalienonconvenzionali.

Primaria Infanzia

Nucleo Fondante

Traguardi Per Lo Sviluppo Delle Competenze

Immagini, suoni, colori

Scoperta e uso dei linguaggi per cominciare a conoscere se stessi , gli altri e la realtà. Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta attraverso i vari linguaggi di cui dispone (voce, gesti, disegni, attività teatrale .)

Inventa storie e le esprime con il disegno, la pittura e altre attività manipolative Lavora e produce oggetti in argilla

Esprimersi e comunicare con le immagini

Sperimentare materiali, strumenti e tecniche.

Descrivere, esplorare, osservare, leggere immagini.

Apprezzare alcuni beni artistico- culturali del proprio

territorio.

Produrre elaborati grafici, pittorici… personali, realistici, fantastici… Evoluzione del disegno da esperienza spontanea verso forme più consapevoli.

Sperimentare strumenti e tecniche di vario tipo .
Impara a gestire le proprie emozioni avvalendosi del laboratorio teatrale.

Manipolazione e produzione di semplici oggetti in argilla (laboratorio di ceramica). Descrivere , esplorare, osservare un’immagine per imparare a cogliere l’orientamento nello spazio (sopra,sotto,primopiano…)
Conoscere gli elementi grammaticali del linguaggio visivo (punto, linea, colore, forme, luce- ombra, volume,spazio).

Comincia a sviluppare sensibilità e rispetto per la salvaguardia dei beni artistico-culturali.

Primaria Infanzia

Nuclei Fondanti

Traguardi Per Lo Sviluppo Delle Competenze

Il corpo e il movimento

  • Il bambino vive pienamente la propria corporeità, matura condotte che gli consentonounabuona autonomianellagestionedellagiornataascuola.
  • Riconosce i segnali e i ritmi del proprio corpo, prova piacere nel movimento e sperimenta schemi posturali e motori, li applica nei giochi individuali e di gruppo,ancheconl’usodipiccoliattrezziedè ingradodiadattarliallesituazioni ambientali all’interno della scuola e all’esterno.
  • Interagisce con gli altri nei giochi di movimento, nella musica, nella danza, nella comunicazione espressiva.
  • Riconosce il proprio corpo e le sue parti.

Il corpo in relazione a spazio e tempo

Il linguaggio del corpo
Il gioco , lo sport e le regole Salute, benessere prevenzione

  • Acquisire consapevolezza di sé attraverso la percezione del proprio corpo e la padronanza degli schemi motori e posturali nell’adattamento alle variabili spaziali e temporali contingenti.
  • Utilizzare il linguaggio corporeo e motorio per comunicare ed esprimere i propri stati d’animo (drammatizzazione, esperienze ritmico-musicali e coreutiche).
  • Sperimentare una pluralità di esperienze per maturare competenze di gioco-sport ediavviamento sportivoecomprendereilvaloredelleregoleel’importanzadel rispetto delle stesse.
  • Sperimentare, in forma semplificata e progressivamente più complessa, diverse gestualità tecniche.
  • Agire rispettando i criteri di base di sicurezza per sé e per gli altri e trasferire talecompetenza nell’ambientescolasticoedextrascolastico.
  • Riconoscere alcuni essenziali principi relativi al proprio benessere psico- fisico (cura del corpo, alimentazione…)

Primaria Infanzia

Nucleo fondante

Traguardi per il raggiungimento delle competenze

Immagini, suoni , colori

La conoscenza del mondo I discorsi e le parole

Il bambino utilizza materiali e strumenti, tecniche espressive e creative; esplora le potenzialità offerte dalle tecnologie, sa scoprirne le funzioni e i possibili usi.

Si avvicina alla lingua scritta incontrando anche le tecnologie digitali e i nuovi media

Vedere e osservare Prevedere e immaginare Intervenire e trasformare

L’ alunno conosce, utilizza semplici oggetti e strumenti di uso quotidiano anche multimediale, ed è in grado di spiegarne il funzionamento, sa farne un uso adeguato a seconda delle situazioni;

Sa ricavare informazioni utili su proprietà e caratteristiche di beni o servizi leggendo: etichette,tabelle,istruzioniealtradocumentazione;safaresemplici rappresentazioni del suo operato.

Primaria Infanzia

Nucleo fondante

Traguardi per il raggiungimento delle competenze

Il sé e l’altro
I discorsi e le parole
La conoscenza del mondo

L’alunno scopre nel Vangelo la persona e l’insegnamento di Gesù e matura un positivo senso di sé sperimentando relazioni serene con gli altri anche se appartengono a differenti tradizioni culturali e religiose. Esprime con il corpo la propria esperienza religiosa. Riconosce alcuni linguaggi simbolici e figurativi caratteristici della vita dei cristiani (feste, preghiere, canti gestualità spazi e arte), per esprimereconcreativitàilproprio vissutoreligioso.Sanarrarelestorieascoltateperpotersviluppare una comunicazione significativa anche in ambito religioso. Osserva con meraviglia ed esplora con curiositàilmondo,riconosciutodaicristianiedatanti uominireligiosicomedonodiDio.

Dio e l’uomo
La Bibbia e le altre fonti Il linguaggio religioso
I valori etici e religiosi

L’alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principalidelsuoinsegnamentoalletradizionidell’ambienteincuivive;riconosceil significato cristiano del Natale e della Pasqua, traendone motivo per interrogarsi sul valore di tali festivitànell’esperienzapersonale,familiaree sociale.

Riconosce che la Bibbia è il libro sacro per cristiani ed ebrei e documento fondamentale della nostra cultura, sapendola distinguere da altre tipologie di testi, tra cui quelli di altre religioni; identifica le caratteristicheessenziali diunbranobiblico,safarsiaccompagnarenell’analisidellepaginealuipiù accessibili, per collegarle alla

propria esperienza.
Si confronta con l’esperienza religiosa e distingue la specificità della proposta di salvezza del cristianesimo; identifica nella Chiesa la comunità di coloro che credono in Gesù Cristo e si impegnano permettereinpraticail suoinsegnamento;coglieilsignificatodeiSacramentiesiinterrogasulvalore cheessihannonellavitadei cristiani.

Primaria Infanzia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *